Pseudomonas aeruginosa sta diventando una delle cause più importanti di infezioni da gram-negativi associate all’assistenza sanitaria e sempre più resistente a più antibiotici.

È l’agente patogeno più comune, opportunistico e difficile da eradicare isolato da pazienti che sono stati ricoverati in ospedale per più di una settimana ed è una causa frequente di infezioni nosocomiali. Le infezioni da Pseudomonas sono complicate e possono essere pericolose per la vita.

PSEUDOMONAS AERUGINOSA SONO BATTERI GRAM-NEGATIVI

I batteri Gram-negativi sono racchiusi in una capsula protettiva, impedendo ai globuli bianchi (che combattono le infezioni) di ingerire i batteri. Sotto la capsula protettiva c’è una membrana esterna che impedisce agli antibiotici, come la penicillina, di essere efficace. Se alterata, la membrana può rilasciare endotossine (sostanze tossiche), che contribuiranno a peggiorare i sintomi durante le infezioni come:
Polmonite, peritonite, brucellosi, infezioni da Campylobacter, colera, infezioni da Escherichia coli, pertosse, salmonella, febbre tifoide, shigellosi, tularemia e ovviamente infezioni da Pseudomonas.

Sfortunatamente, i batteri Gram-negativi stanno aumentando la loro resistenza agli antibiotici. Questo può dipendere dalla mutazione dei loro geni: in alcuni casi, un batterio può “prendere” il gene di resistenza agli antibiotici di un altro batterio e farlo proprio.

È un batterio sporigeno: ciò significa che, in condizioni di cattiva alimentazione e ambiente sfavorevole, è in grado di produrre spore, una particolare cellula caratterizzata da una copertura che la rende resistente anche a forti escursioni termiche e disinfettanti.

INFEZIONI DA PSEUDOMONAS AERUGINOSA

Le infezioni da Pseudomonas aeruginosa vanno da infezioni esterne minori a gravi e pericolose per la vita. Queste infezioni si verificano più frequentemente e tendono ad essere più gravi in ​​coloro che sono debilitati da alcune malattie gravi; diabete o fibrosi cistica; sistema immunitario compromesso, (HIV); e coloro che assumono farmaci che sopprimono il sistema immunitario.

La pericolosità di questi batteri deriva anche dal fatto che possono infettare l’intero corpo umano: sistema epiteliale, sistema osseo, orecchie, occhi, vie urinarie, polmoni, valvole cardiache, ferite (come ustioni, lesioni o ferite chirurgiche).

L’uso di dispositivi medici, come ventilatori meccanici, cannule da intubazione e cateteri inseriti nella vescica o nella vena, aumenta il rischio di infezione da questo batterio.

In generale, le infezioni da Pseudomonas aeruginosa devono essere trattate con una combinazione accuratamente scelta di farmaci antimicrobici e antibiotici specifici. In alcuni casi è necessaria la rimozione del tessuto necrotico o il drenaggio degli ascessi. L’amputazione viene eseguita solo in casi estremi.

AMIL Care CONTRO LE INFEZIONI DA PSEUDOMONAS AERUGINOSA

MEDISYSTEM combina dispositivi medici di Classe I a dispensazione automatizzata (marcati CE / registrati FDA) (micro-nebulizzatori da 1 a 4 bocchette erogatrici) e soluzioni chimiche ecologiche pronte all’uso AMIL Care. Il sistema fornisce una disinfezione di alto livello con tecnologia “NO TOUCH” in grado di trattare volumi da 10 a 10.000 m3 (da 350 a 350.000 ft3).

I nostri dispositivi Medibios sono disponibili in diverse configurazioni. In particolare, Medibios Plus e Medibios Plus Hub sono realizzati su misura per soddisfare le esigenze dell’industria medica. Le sue funzioni avanzate consentono la completa tracciabilità dei risultati del trattamento.

Il sistema disinfetta per saturazione delle zone più ristrette e difficili da raggiungere, inoltre è efficace su superfici lisce e porose. Attraverso una turbina vengono emesse particelle di (<1 a 5 µm) in quantità costante secondo il protocollo assegnato stabilito, nel rispetto delle vigenti norme di sicurezza e salute.

Lo spettro di efficacia di Medisystem è superiore alla maggior parte dei sistemi della concorrenza, poiché vanta attività virucida, battericida, micobattericida, fungicida e sporicida. La standardizzazione, la tracciabilità e l’automazione del processo consente una maggiore sicurezza ed esclude la possibilità di errore umano perché può essere utilizzato indipendentemente dall’intervento dell’operatore.

L’efficacia del processo produttivo è certificata in tutte le fasi. Questa è la migliore garanzia che il prodotto soddisfi sempre gli standard più severi come la compatibilità elettromagnetica e la sicurezza elettrica. Il risultato è semplice (non corrosivo/nessun residuo), sicuro e con efficacia documentata contro agenti patogeni multiresistenti.